Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gratta e vinci da 2 milioni conteso tra coniugi. Mamma di lei: "E' mio"

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Gratta e Vinci conteso tra moglie e marito separati, ora spunta la mamma di lei: "Il biglietto è mio". Nuova puntata nel caso della maxi vincita da 2 milioni di euro che invece di portare benessere e felicità per una famiglia di Arezzo, ha segnato l'inizio di una vera guerra. Il Corriere di Arezzo, che ha dato notizia del fatto, ha riportato l'ulteriore colpo di scena nell'edizione di domenica 3 aprile. La sfida verte su una polizza vita da un milione di euro stipulata su iniziativa della donna utilizzando metà del premio: l'ex marito (matrimonio in comunione dei beni) ne rivendica una parte ed ha intentato causa. Ma al momento di procedere al sequestro cautelativo della polizza, disposto dal giudice, si è scoperto che la vincita era stata ceduta dalla donna alla mamma. Quest'ultima sostiene di essere la vera titolare del biglietto fortunato (comprato al centro commerciale Setteponti di Arezzo) che poi avrebbe regalato alla figlia. Il sequestro è scattato lo stesso. Sono tre le cause in corso: separazione tra coniugi (lui quarantenne aretino, lei trentenne rumena), comunione dei beni applicata alla vincita, revocatoria del contratto di cessione della polizza figlia a madre. Un ginepraio, in un contesto familiare sciupato dal favoloso biglietto fortunato. Quando si dice che i soldi (spesso) non portano la felicità...