Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incendio Tab, giallo: mozzicone o piromane. Fiera del Fiore si fa

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Giallo sulle cause del rogo alla ex Tab di Foiano. Esclusa l'autocombustione restano due ipotesi: colposa (un mozzicone di sigaretta) o dolosa (un innesco piazzato ad hoc da un piromane). L'incendio è divampato dopo la visita alla ex fabbrica di cabine doccia di persone interessate all'acquisto di materiali dal fallimento. Ma era tutto normale. Poi l'inferno. La procura attende la relazione. Si torna lentamente alla normalità ma per sei famiglie, circa venticinque persone, è stata la seconda notte fuori dalle case per l'ordinanza di sgombero. Uno di loro parla al Corriere. Oggi, domenica 17 aprile, si svolgerà a Foiano la Fiera del Fiore. Domani, lunedì, Arpat e Asl controllano le conseguenze nel suolo e nelle colture anche nelle zone della Valdichiana dove il vento ha portato la nube (direzione Castiglion Fiorentino, Camucia). Permane l'ordinanza di divieto di raccolta e consumo di ortaggi e frutta nel raggio di un chilometro. Spenti i focolai, si leva solo qualche fumacchio controllato dai vigili del fuoco autori di un intervento di grande sforzo e rischio. Via alla bonifica da materiali inquinanti a in corso la raccolta di materiale disperso a seguito dell'incendio: chiunque individui nei propri giardini materiale estraneo è invitato dal Comune a contattare i numeri 3482817265 - 3482842377 per organizzare la raccolta da parte di personale specializzato. Nata come Vetreria Foianese, poi divenuta Tab e Tab Italy, la fabbrica aveva tentato una nuova vita con la cooperativa dei lavoratori Clab. Poi il fallimento, perdita di posti di lavoro, abbandono e adesso il disastro. ARTICOLI SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 17 APRILE