Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morto in moto a 16 anni, ai soccorritori aveva detto il suo nome

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Dolore e commozione per la morte di Massimiliano Galasso, 16 anni, vittima dell'incidente di Terranuova Bracciolini. Ai soccorritori intervenuti dopo lo schianto tra moto e auto, il ragazzo ancora cosciente aveva dato le sue generalità. Poi l'emorragia interna ha provocato il decesso all'ospedale della Gruccia dove è stato trasportato. Tra i primi ad accorrere in viale Europa, luogo della tragedia, gli amici e il fratello di Massimiliano. Grande appassionato di moto, il sedicenne frequentava la seconda classe dell'alberghiero, al Vasari di Figline. Si attende il nulla osta della procura per allestire la camera ardente nella frazione della Cicogna, dove il giovane viveva con la famiglia - conosciuta e stimata - e dove avranno luogo i funerali, ancora non fissati. La dinamica: il ragazzo tornava da San Giovanni dove era stato alla fiera Le vie d'Europa e si è scontrato con la macchina che lo procedeva e che ha effettuato manovra di svolta a sinistra. Nella caduta ha sbattuto sul muretto di una casa.  ARTICOLI SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 23 MAGGIO    .    .