Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Teste: "Gratien mi disse: ti porto diamanti". Sentito Vicario

Gratien con il collegio difensivo

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

"Padre Graziano mi disse: ti porterò dei diamanti". Lo ha rivelato in aula una testimone che ha riferito del rapporto di conoscenza con Alabi prima e dopo i fatti di Cà Raffaello. Per la donna il prete era un punto di riferimento spirituale. Un prete moderno. Capace di ascoltare e dare aiuto. In un paio di circostanze le avrebbe promesso diamanti provenienti dal suo Paese, il Congo. Un particolare che la donna si è ricordata dopo che un'amica le aveva detto di stare in guardia. Perché "non è quello che sembra". Le parlò di strani "traffici", della frequentazione di una tossicodipendente, del fatto che "spogliò con gli occhi" la figlia e un giorno, per telefono, pensando di parlare con un'altra persona, aveva un tono di voce "suadente".  La donna sentita come testimone non ha mai avuto avances da Gratien Alabi. In aula sentito anche il vicario del Vescovo, monsignor Gioacchino Dallara, che ha tratteggiato un quadro negativo della comunità di frati di Cà Raffaello, dove tra i padri non c'era comunione né fraternità. L'udienza è ripresa dopo il malore a Mirco Alessandrini che potrebbe continuare nel pomeriggio a rispondere alle domande della difesa di padre Graziano.