Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

E' il giorno di padre Graziano: torna in carcere o resta in convento

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

E' il giorno di padre Graziano. Il tribunale del Riesame di Firenze decide se il prete accusato dell'omicidio di Guerrina Piscaglia può rimanere ai domiciliari in convento col braccialetto elettronico o se deve tornare nel carcere di Arezzo. Gratien Alabi non sarà presente. In caso di sentenza sfavorevole, le porte di San Benedetto gli si aprirebbero subito. In realtà due le questioni che i giudici fiorentini oggi, lunedì 13 giugno, devono affrontare: 1) motivare i domiciliari concessi a dicembre dopo che la Cassazione ha bocciato il provvedimento; 2) decidere sull'appello della difesa di Alabi dopo che la Corte d'Assise ha negato al prete la remissione in libertà. La difesa punta chiaramente alla conferma dei domiciliari, tanto più che la stessa Assise ha concesso al sacerdote di uscire dal convento, senza agenti, per recarsi anche in suolo estero (Vaticano e ambasciata del Congo) dove poteva anche rifugiarsi.