Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Baby ladri rubano a scuola e imbrattano con spray: scoperti

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Entrano nella scuola di notte, rubano tablet e imbrattano pareti con lo spray. Denunciati due minorenni italiani, di di 16 e 17 anni. Sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile  della Compagnia di Arezzo a chiudere le indagini lampo sulla scorreria - furto e danneggiamento - avvenuto ai danni della scuola primaria “Pietro Debolini” di Ceciliano, ad Arezzo. Stando alle ricostruzioni degli inquirenti, che poi hanno confessato, i due giovani si erano introdotti nella scuola di notte, tra domenica e lunedì, spaccando una finestra, quindi si sono diretti presso l'aula informatica e hanno rubato due tablet. Prima di lasciare l'edificio scolastico hanno imbrattato diverse pareti con una bomboletta spray facendo scritte anarchiche (la classica A cerchiata) e i loro nomi in codice. Ed è da qui che sono partite le ricerche dei militari che attraverso i social sono riusciti a risalire ai minori che hanno prontamente confessato e chiesto scusa per l'accaduto. Nei guai anche un neo-maggiorenne, denunciato per ricettazione: uno dei due Tablet era stato consegnato a lui. I reati contestati ai giovani sono: furto aggravato in concorso, deturpamento, imbrattamento e danneggiamento di edificio pubblico.