Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lui non lava i piatti, finisce dal giudice: assolto

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Uomo si rifiuta di lavare i piatti e svolgere faccende domestiche, risponde a malo modo alla convivente ("Non mi rompere i...") e usa espressioni maschiliste ("Questi sono lavori da donne"), finisce davanti al giudice e viene assolto. Non sono "maltrattamenti in famiglia". Il quarantenne di Arezzo era anche accusato per una serie di comportamenti poco consoni segnalati dalla donna con la quale viveva. Ma non sono emersi fatti qualificabili come reato. Screzi e incomprensioni riconducibili ad una delle tante situazioni di coppia in crisi. Giudice perplesso in aula. I due nel frattempo sono felicemente separati. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 26 GIUGNO