Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vigilante non risponde a gip su oro per 4 milioni sparito

L'arresto del vigilante

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Antonio Di Stazio si è avvalso della facoltà di non rispondere. Silenzio totale del vigilante durante l'interrogatorio di garanzia in carcere svoltosi ad Arezzo. Di fronte al gip Anna Maria Loprete che lo ha mandato in carcere, il sessantenne napoletano accusato di furto pluriaggravato di oro per 4 milioni non ha aperto bocca. Non una parola sull'azione dell'11 luglio, quando a Badia al Pino lasciò a piedi il collega e se ne andò con il furgone blindato, poi caricò i 50 chili di oro su un altro mezzo e di eclissò. Non una parola su complici e ricettatori ai quali sarebbero andate le verghe (da fondere per ricavarne metallo). L'avvocato Marco Treggi non ha chiesto per ora misure alternative al carcere.