Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Katia, caccia all'assassino con dna: avanti dopo 15 tentativi

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Omicidio di Sansepolcro, sono stati finora quindici i tentativi per dare un nome all'assassino di Katia Dell'Omarino con il test del dna. Nei laboratori dell'Università di Pisa messo a confronto il profilo genetico rilevato attraverso più tracce sul corpo della vittima, con il dna prelevato ad una prima cerchia di sospettati. Le comparazioni non hanno dato alcun esito. Quindi si continua a cercare. Gli inquirenti prelevano campioni sul territorio tra le persone di Toscana e Umbria venute in contatto con la donna di Sansepolcro uccisa nella notte tra 11 e 12 luglio sul greto del torrente Afra, quindi si procede con gli incroci di laboratorio. Intanto a Sansepolcro si parla di una fiaccolata da tenere il 12 agosto, ad un mese dal delitto. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 3 AGOSTO