Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio, quando Katia ballava. Telefonino mai riacceso da killer

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Omicidio di Katia Dell'Omarino, la sua orchestra preferita, l'Alternativa, ricorda: "Quando ballava con noi... Era spensierata e gioiosa. Preferiva danzare da sola. Saliva anche sul palco". Intanto gli inquirenti portano avanti le indagini sul delitto di Sansepolcro per scoprire l'assassino sulla base del profilo di Ignoto 1 ricavato dalle tracce genetiche sul corpo della vittima: sotto le unghie, in bocca e in altre parti del corpo. Percorso tutto in salita dopo che le comparazioni con 15 campioni di sospettati sono andate a vuoto. L'omicida, spietato e lucido, per ora non ha commesso errori. Si è anche guardato bene dal riaccendere il telefonino preso alla donna dopo averla massacrata, per non fornire assist agli inquirenti. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 5 AGOSTO