Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio di Katia, Piter racconterà la sua versione

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Piter Polverini racconterà la sua verità sull'omicidio di Katia. La difesa del giovane arrestato per il delitto di Sansepolcro afferma che prima della chiusura dell'inchiesta il 24enne accetterà di rispondere alle domande del pubblico ministero. Una svolta nella linea difensiva, dopo che il giovane dipendente Sisal, nato ad Arezzo e residente a San Giustino, si era trincerato nel silenzio e aveva fatto scena muta nell'interrogatorio. Quando i carabinieri erano andati a prelevarlo in casa, aveva fatto ammissioni, non utilizzabili perché rese senza il legale. Aveva poi fatto ritrovare martello (arma del delitto) e cencio (usato per pulire l'auto) sui quali è stato trovato il dna della vittima, che aveva 39 anni, e quella notte salì in macchina con lui. Da chiarire alcuni aspetti del giallo iniziato il 12 luglio col ritrovamento del cadavere della donna con la testa fracassato. L'origine della lite tra i due, cosa avrebbe innescato la furia omicida, la dinamica. Sarà Piter, assistito dagli avvocati Piero Melani Graverini e Mario Cherubini, a dare le risposte. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 13 NOVEMBRE