Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Video rap di migrante con parola "pistola" sul web: scoppia caso

La Questura di Arezzo

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Giovane migrante africano ospite ad Arezzo gira in città e diffonde sul web un video rap con testo forte e la parola "pistola". "Andiamo ad Arezzo... spacchiamo tutto... facciamo festa". Diecimila visualizzazioni in poco tempo e pioggia di commenti indignati. Interviene la Digos della Questura di Arezzo e l'autore toglie il video e si scusa. Nulla a che vedere con situazioni pericolose, ma immagini e parole che hanno disturbato. Un certo gergo proprio del rap spinto un po' all'estremo in un momento delicato. Nessuna denuncia per il giovane cantante. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 24 DICEMBRE