Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Finita emergenza ghiaccio: nell'Aretino 4000 quintali di sale

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Finita l'emergenza ghiaccio, il Presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai ringrazia il personale che ha lavorato alacremente nei giorni scorsi per garantire la percorribilità delle strade del territorio. “Dei 1230 km di strade gestite dalla Provincia - spiega Vasai - 450 sono stati interessati nella settimana scorsa da precipitazioni nevose che in alcune zone hanno raggiunto anche il metro di altezza.  Per garantire la percorribilità di tutti i tratti viari e l'apertura dei valichi di Via Maggio, del passo della Calla, della Consuma, dei Mandrioli è stato profuso un grande impegno di uomini e mezzi da parte del Servizio viabilità della Provincia. I numeri: oltre  2300 ore di lavoro, l'impegno di 15 mezzi spalaneve ai quali si sono aggiunti  ulteriori 30 mezzi messi a disposizione dalle imprese convenzionate per il servizio spalatura neve, lo spargimento di oltre 4000 quintali di sale e 100 metri cubi di graniglie. Nessuna strada è stata chiusa al traffico, ad eccezione di un breve periodo della  SR 258 Marecchiese dove una forte tormenta non garantiva la necessaria  visibilità,  e sono molti gli interventi  che il personale della Provincia ha attuato per soccorrere automobilisti in difficoltà che, nella maggioranza dei casi, erano privi di catene da neve o pneumatici invernali  disattendo  gli obblighi imposti su tutto il territorio provinciale che, lo ricordo, prescrivono tali dotazioni nel  periodo dal 15 novembre al 15 aprile. Il mio ringraziamento va al personale tecnico per l'organizzazione, ma in particolare ai nostri cantonieri per dedizione, professionalità e impegno straordinario. Concludo sollecitando tutti gli utenti  a dotarsi di catene da neve o pneumatici invernali e, comunque, di prestare grande prudenza nella guida perché quello del ghiaccio è  un pericolo sempre in agguato”, conclude il Presidente della Provincia Roberto Vasai.