Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sottrae oro nella ditta e lo nasconde nell'elastico per capelli

La refurtiva

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Era da tempo che in una ditta orafa di Capolona, risultavano ammanchi di oggetti in oro e semilavorati. E' dunque scattata una rapida indagine da parte dei carabinieri di Subbiano che in poco tempo ha portato all'individuazione di un operaia 32enne rumena. Giovedì 9 marzo i carabinieri l'hanno arrestata in flagranza di reato di furto aggravato al termine del turno lavorativo pomeridiano. La donna, durante il turno di lavoro veniva sorpresa in possesso di 15 orecchini semilavorati in oro occultati all'interno di un elastico per capelli. L'intervento dei carabinieri consentiva poi a seguito della perquisizione domiciliare di rinvenire altri 20 monili in oro del peso complessivo di 250 grammi per un valore di 6mila euro. La refurtiva veniva restituita al legittimo proprietario non ritenendo sussistere particolari esigenze cautelari disponeva la liberazione della donna.