Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Asilo di Matrignano, nuova proposta. L'assessore prende tempo

Asilo di Matrignano

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

"Vogliamo che i nostri figli vadano a scuola finché non cominciano i lavori”, chiedono i genitori. “Ci penseremo. E ci rivedremo alla fine del mese”, risponde l'assessore Lucia Tanti. Sono le conclusioni dell'affollata assemblea che si è svolta venerdì 31 marzo al Circolo Arci di Staggiano. Da una parte i genitori dei bambini di Matrignano che lottano per non chiudere la scuola (momentaneamente) alla fine di giugno, dall'altra l'assessore Lucia Tanti unica rappresentante della Giunta Ghinelli presente alla riunione dove c'era anche il consigliere di Arezzo in Comune, Francesco Romizi. “Ho ascoltato volentieri le parole, i problemi esposti dai genitori dei bambini di Matrignano - ha detto l'assessore Lucia Tanti - Ciò che chiederemo con tutti gli accorgimenti del caso, sarà che il finanziamento per i lavori venga convertito da risistemazione a rifacimento. Praticamente costa meno rifare una scuola daccapo che risistemarla”. “Ciò che però vorrei sottolineare è che la scuola deve essere messa a norma. E la soluzione l'abbiamo trovata. Cioè spostare i bambini alla scuola Tricca dalla fine di giugno fino a quando i lavori non saranno terminati”. Ma è proprio qui che intervengono i genitori e chiedono: “Se è vero come dicono che la scuola è sicura, ma che non è a norma come la maggior parte delle nostre scuole, noi chiediamo, perché i nostri figli non possono stare a Matrignano fino all'inizio dei lavori. Se questi cominceranno tra otto mesi o tre anni, perché fino a quel momento non possono rimanere in quell'asilo?”. La risposta arriva dall'assessore Tanti: “Prima di tutto mi devo informare su questo e poi non è detto che una volta chiusa la scuola i lavori cominciano subito il giorno dopo. Vedi l'esempio di San Lorentino. I lavori partiranno in estate, ma il palazzetto è stato chiuso a ottobre”. “Come amministrazione - continua l'assessore Tanti - abbiamo dato la continuità educativa e cerchiamo ora il rispetto delle regole. La soluzione per noi resta la scuola Tricca. L'asilo di Matrignano ha bisogno di lavori. Ne aveva bisogno da diversi anni e adesso è arrivato il momento di affrontarli. Noi come Giunta siamo abituati a risolvere i problemi e non ad accantonarli”. Ma i genitori insistono: “Va bene anche la soluzione Tricca, purché fino a quando non c'è una data precisa di inizio lavori, i nostri figli resteranno a Matrignano”. Adesso l'amministrazione comunale si è presa un mese di tempo per valutare la proposta e rispondere di conseguenza. Genitori e Comune si ritroveranno agli inizi di maggio per capire quale sarà la migliore soluzione per tutti.