Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

'Ndrangheta, sequestrato albergo legato al narcotraffico

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

I carabinieri del Reparto Operativo di Arezzo hanno posto sotto sequestro preventivo un albergo  di Anghiari che si ritiene acquistato con i soldi del narcotraffico da parte della 'Ndrangheta. Il provvedimento è stato emesso dal tribunale di Latina nei confronti di soggetti ritenuti appartenenti al clan Commisso, operante nella piana di Gioia Tauro (Reggio Calabria). Il sequestro, che riguarda beni in varie parti d'Italia, trae origine da una indagine dei carabinieri di Latina che hanno dato corso ad una misura cautelare in carcere emessa dalla direzione distrettuale antimafia di Roma nei confronti di tredici persone  per traffico internazionale di droga proveniente dal Sud America, transitata per l'Olanda e arrivata in Italia. I proventi erano stati reinvestiti illecitamente con operazioni fittizie usando 'teste di legno' a cui sono state intestate società, immobili, appartamenti e conti correnti per 20 milioni. Oltre all'albergo, ad Anghiari sequestrati terreni e un appartamento intestati ad un calabrese che secondo gli inquirenti era punto di riferimento per investire i soldi sporchi tra Valtiberina umbra e toscana. Il provvedimento eseguito riguarda nello specifico due terreni seminativi, due corti e due garage.