Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rogo al confine Arezzo - Perugia: si contano i danni, ipotesi dolo

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Devastante incendio al confine tra le province di Arezzo e Perugia, si contano i danni. E l'ipotesi del dolo viene valutata. In attesa dei riscontri ufficiali, è di circa 50 ettari il bilancio del rogo divampato giovedì 6 luglio tra Terontola Alta e Montegualandro. Le fiamme sarebbero partite da tre focolai. Sotto al castello che svetta sulla collina nel comune di Tuoro. I danni maggiori sul versante umbro, colpito anche il versante aretino: il Monte Girella che divide i comuni  di Cortona e Tuoro sul Trasimeno. Una fetta di paesaggio da cartolina è andata distrutta. Salvato il maniero, bruciato un annesso, lambite le case, nessun danno alle persone, animali selvatici in fuga. Proprio  oggi era in programma la cerimonia di apertura del castello di Montegualandro  ai turisti. Nella notte gli uomini delle squadre anti incendi hanno controllato la zona per scongiurare possibili riprese. Ingenti in quantitativi di acqua lanciati per spegnere le fiamme, che si vedevano insieme al fumo fin da Perugia. Continua sul territorio l'allerta incendi per il gran secco. La mano dell'uomo è praticamente sempre dietro ogni disastro: sia intenzionalmente che involontariamente. Gran lavoro di vigili del fuoco, addetti della Regione, carabinieri forestali e volontari. Impiegati Canadair e due elicotteri.  ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA DEL 7 LUGLIO