Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Migranti, il progetto lavori socialmente utili non parte

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Migranti: “caso” lavori socialmente utili a Castiglion Fiorentino. L'auspicato progetto per i lavori socialmente utili stenta a prendere forma. Dopo la critica del sindaco Agnelli, che parlò di scarsa voglia di adoperarsi da parte dei richiedenti asilo, e dopo i segnali di disponibilità giunti invece da alcuni africani, sembra che il problema sia di natura burocratica, organizzativa e assicurativa. Un rebus per ora irrisolto. Il risultato è che il Comune è pronto ad affidare compiti e strumenti ai migranti, purché si tratti di un numero congruo per poterlo organizzare in squadre sul territorio. Magari per affidare loro strade e fossi da curare, manutenzioni, puliture. Ma nulla si muove. Proprio un mese fa arrivava il gruppo di richiedenti asilo nella struttura di Castroncello e dal Municipio partirono dichiarazioni di fuoco verso Prefettura e cooperativa Agorà. In attesa degli impieghi socialmente utili, gli otto stranieri imparano l'italiano e giocano a ping pong. Uno lavorerà nel settore foto e video per conto della cooperativa. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO DEL 24 LUGLIO