Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cimitero aperto di notte, giovani fanno scorribande

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

“Non c'è più rispetto neanche per i morti”. Il cimitero di notte è aperto, accessibile a tutti, anche i malintenzionati, e “ci sono ragazzi che saltano da una tomba all'altra, bevono e fumano”. Scatta inchiesta fai da te tra le cittadine di Anghiari che, con le foto, documentano quella che appare una situazione paradossale. Cancelli che non chiudono mai e persone che possono liberamente entrare nell'area delle sepolture. Con scorribande, stando ad alcune testimonianze, di ragazzi che si divertono tra le tombe. Lo stupore delle anghiaresi che si sono occupate del caso sta nel trovare aperto il cancello principale e gli altri accessi. “Chiunque può entrare, chiunque può profanare le tombe dei nostri cari. E' una vergogna”. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO DELL'11 AGOSTO