Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Droga al Pionta, arrestato altro profugo. Migranti spacciatori, ecco perché

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Spaccio di droga al Pionta, arrestato un altro richiedente asilo. Aveva 10 grammi di eroina. Ennesimo caso di profughi trovati a smerciare sostanza stupefacente nel parco. I gestori del business della droga ad Arezzo puntano su  questa nuova manovalanza per i loro traffici, mentre tunisini e marocchini sembrano in  questa fase fuori dal giro. Il motivo, spiegano gli addetti ai lavori, è che i nordafricani presenti nell'Aretino per motivi umanitari sono incensurati e in regola con il soggiorno, mentre i magrebini hanno ormai trascorsi che li rendono più individuabili e soggetti alle misure cautelari. Allettati dalla prospettiva di intascare un gruzzolo di euro, si rendono disponibili. Il nigeriano preso dalla Volante al Pionta è stato arrestato: lunedì la convalida. Respinta la richiesta di asilo, è tra coloro che hanno presentato ricorso ed è in attesa. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA DEL 3 SETTEMBRE