Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cantarelli, chiesti ultimi chiarimenti ad acquirenti per assegnazione

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Vendita Cantarelli, la procedura si muove e non è affatto congelata in vista dell'assegnazione provvisoria dell'azienda. Il commissario Leonardo Romagnoli nei giorni scorsi avrebbe chiesto chiarimenti e integrazioni ai due soggetti invitati a presentare offerte: Men's Fashion e Bls. I documenti richiesti sono stati rapidamente inviati. Segno che la valutazione delle proposte è in corso e si sta perfezionando l'iter, seppur con tutte le accortezze del caso. L'assegnazione dell'azienda della moda potrebbe essere ormai questione di ore, ma non c'è nulla di scontato in un percorso come la crisi Cantarelli che riserva sempre colpi di scena. Di certo ci sono le due offerte sul piatto: quella dei bulgari e di Antongiulio Pacenti, quella di Giampietro Salvadori con i soci thailandesi. Intanto stanno per scadere i 24 mesi dell'amministrazione  straordinaria, che saranno prorogati come la cassa integrazione, proprio per consentire la conclusione dell'operazione. Dopo l'assegnazione provvisoria, step successivo sarà l'ultimo e definitivo bando per il quale saranno previsti dei paletti: chi vorrà partecipare dovrà fare un rialzo importante, non basta certo mettere un euro in più. Situazione dunque in svolgimento, con l'apprensione dei 250 dipendenti, di cui un centinaio in cassa integrazione, gli altri nella fabbrica di Terontola a realizzare capi e a preparare la presenza in vetrina a Pitti Uomo di gennaio.