Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sentenza Gratien alle 17, difesa cala jolly e chiede assoluzione

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Omicidio di Guerrina Piscaglia, attesa per le 17 la decisione dei giudici della  Corte d'Assise d'Appello di Firenze. La difesa di padre Graziano ha calato il jolly per rafforzare la richiesta di assoluzione: un pronunciamento recente della  Cassazione che, secondo quanto detto in aula dall'avvocato Riziero Angeletti, rende inutilizzabili i messaggini telefonici  se non sono stati sequestrati i cellulari durante le indagini. CHIESTA LA CONFERMA DELLA CONDANNA A 27 ANNI (Leggi qui) L'ARRIVO DI PADRE GRAZIANO IN TRIBUNALE (Guarda il video) La difesa oltre alla richiesta di assoluzione piena del prete congolese, ha chiesto in subordine la riapertura dell'istruttoria per ascoltare di nuovo dei testimoni e un consulente. Il presidente Alessandro Nencini e la corte si sono ritirati poco dopo le 15 annunciando la decisione non prima delle 17. Sentenza oppure ordinanza. Grande incertezza fino alla fine, dopo la richiesta della procura generale e del pm Dioni, con le parti civili, di confermare i 27 anni di reclusione per omicidio e distruzione di cadavere. - SEGUONO AGGIORNAMENTI -