Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giocati in un anno 478 milioni di euro, 252 con le slot: così comune per comune

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

La febbre da gioco? Altissima. In un anno in provincia di Arezzo la spesa ammonta a 478 milioni di euro, di cui 252 e cioè più della metà se ne vanno nelle slot. Il dato viene diffuso da Simona Neri, sindaco di Pergine Valdarno, nella sua veste di Responsabile del Progetto Ludopatie Anci Toscana. Le cifre si riferiscono al 2016. Arezzo, Montevarchi, Sansepolcro e San Giovanni Valdarno sono solo alcuni dei comuni che superano la spesa media provinciale nel comparto slot: ovvero 731 euro pro capite. Le macchinette si suddividono in due tipi: le AWP che si trovano nei bar e nei tabacchi e le VLT che sono nelle sale slot dedicate. I giochi presenti nel territorio aretino, dice Simona Neri, sono 2350 di cui 705 solo ad Arezzo. Nei prossimi mesi il numero delle AWP sarà ridotto: è una delle misure messe in campo per arginare il fenomeno delle ludopatie, la dipendenza dal gioco. Previsto un pacchetto di interventi, misure e iniziative contro l'azzardo, con lo slogan: il gioco è bello quando è sociale.