Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Io, 90 anni, truffata due volte così: anziani state attenti"

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Parla la donna di 90 anni truffata in casa da finti carabinieri poi arrestati da quelli veri. "Sono stata ingannata due volte in pochi mesi", dice la novantenne di San Giovanni Valdarno che ieri, venerdì 26 gennaio, ha rivisto i malfattori in tribunale ad Arezzo. "Voglio raccontare la mia storia perché gli anziani non cadano nel tranello come me. E li consiglio vivamente di non tenere in casa soldi in contanti". Nel mese di settembre le furono trafugati sedicimila euro e oggetti preziosi. Persone eleganti, di bella presenza, convincenti, la sorpresero sulla porta di casa mentre rientrava e con una scusa entrarono. Dovevano controllare, le dissero, che le banconote che aveva da parte non fossero fuori corso, troppo vecchie, non buone. Ingenuamente lei le mostrò i suoi risparmi di una vita e quelli, dopo averla confusa con un'altra scusa - misurare le dimensioni della casa - presero ogni cosa. L'altro giorno il truffatore che si è presentato alla porta diceva di essere un carabiniere e che erano stati sequestrati soldi forse provenienti da quel furto. Però doveva essere fatta una comparazione con soldi che aveva in casa. E lei glieli ha dati. I tre napoletani poi arrestati dai carabinieri di San Giovanni, dopo la convalida degli arresti, sono stati messi ai domiciliari. Processo a febbraio. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 27 GENNAIO