Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bimba morta dimenticata in auto, caso archiviato e appello al futuro governo

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Appello al prossimo governo dopo la tragedia della bambina di sedici mesi, Tamara, morta nell'auto dove la mamma l'aveva dimenticata pensando di averla portata al nido. l gip di Arezzo Piergiorgio Ponticelli ha archiviato il fascicolo: la donna che era indagata per omicidio colposo non avrà alcuna conseguenza penale dopo la perizia che ha riconosciuto il particolare, raro ma possibile, disturbo che in quei momenti la privò della sua volontà. Un'amnesia dissociativa temporanea. Accolta dunque la richiesta della procura e caso chiuso in tribunale. Restano la pena e il dolore. E la voglia che quanto successo nel piazzale davanti al comune di Castelfranco Piandiscò in Valdarno non sia vano, ma di insegnamento. L'avvocato Andrea Frosali, difensore della signora Naldini, auspica che il prossimo governo attui quello che il precedente non ha portato a termine e cioè l'introduzione dell'obbligo di dotare le auto del dispositivo di allarme che segnala la presenza di un bimbo inavvertitamente lasciato a bordo. E' possibile. Le tecnologie ci sono, basta passare ora alla fase decisionale. Il legale apprezza la conclusione dell'iter giudiziario, della situazione della donna e della famiglia, della solidarietà e degli attacchi ricevuti. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 3 MARZO