Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pedate e offese agli infermieri del pronto soccorso

default_image

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Infermieri presi a pedate. Vittime di aggressioni fisiche e verbali. Accade con preoccupante regolarità al pronto soccorso dell'ospedale di Arezzo e degli altri ospedali della regione. Uno studio realizzato dall'Ordine delle Professioni Infermieristiche di Arezzo, condotto da tre infermieri aretini - Serena Gabbrielli, Laura Picchioni e Ferdinando Testa - offre cifre che parlano da sole: su un campione di 287 infermieri, l'84 per cento ha affermato di es- sere stato aggredito verbalmente negli ultimi 12 mesi. Il 46 per cento degli infermieri ha affermato di aver subito aggressioni verbali da 2 a 5 volte negli ultimi 12 mesi. Il 18 per cento del personale infermieristico è stato aggredito fisicamente negli ultimi 12 mesi. I motivi di tanta acredine e violenza: le lunghe attese che creano esasperazione. Ma al pronto soccorso transitano anche soggetti difficili, con problemi legati all'alcol e alla droga. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 30 MARZO