Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Accusa il patrigno: "Stordita e violentata". Trovata droga in casa

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Stordita e violentata. Pesante accusa per un uomo di 47 anni, un impiegato di Terranuova Bracciolini. La figliastra lo ha denunciato per stupro ed è sotto indagine. I carabinieri lo hanno arrestato perché in casa hanno trovato vari tipi di sostanza stupefacente: cocaina, hashish e marijuana. Erano andati a notificargli atti giudiziari relativi alla vicenda della violenza sessuale e la perquisizione ha fatto saltare fuori la sostanza stupefacente. Era stato emesso un divieto di avvicinamento alla figliastra. La giovane donna, trentenne, è figlia della compagna con la quale il 47enne vive e pure lei era alloggiata nella casa dove sarebbe avvenuto l'abuso, approfittando di un momento in cui lei non era in grado di opporre resistenza. Caso tutto da chiarire da parte della procura di Arezzo, con il pm Marco Dioni. Dopo l'arresto per droga, convalidato, l'uomo è stato rimesso in libertà ma con gli obblighi di firma quotidiana presso le forze dell'ordine. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DELL'8 SETTEMBRE