Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gregge decimato dai lupi, allevatore cessa attività

Le pecore uccise dai lupi

Giovanna Belardi
  • a
  • a
  • a

Ne erano rimaste 70 di un gregge di 500. A seguito degli attacchi dei lupi ora di pecore ne ha una ventina. terrorizzate e spaventate. Molte gravide che si teme possano abortire. Così l'ennesimo allevatore della provincia aretina dice basta e chiude. Con le pecore e coi lupi. E' successo in Valtiberina, in un allevamento di Sestino. Le poche pecore rimaste si trovavano in uno spazio tra il capannone e la casa. Quando il proprietario è andato dentro la sua azienda, in un terreno recintato, ne ha trovate due morte, due di cui c'erano solo le carcasse e due ferite gravemente. “E ho detto basta. Sono animali che ho cresciuto io, che ho allevato e per me contano come il lupo”. Solo che le pecore non sono protette. “Quando sono arrivato i lupi stavano mangiandosi una delle mie pecore. Forse non mi hanno sentito perchè ero controvento. Quando mi hanno visto mi hanno fissato negli occhi e mostrato i denti. Lupi, senza ombra di dubbio, non ibridi. Mi sono spaventato, nonostante ne abbia visti tanti. Qui, a due passi da una casa e dalla strada”. A caccia dunque anche in pieno giorno, aggirando capannoni chiusi, reti e le varie difese attive che incontrano per strada.