Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aggredita a Saione, Salvini la chiama

Francesca Montaini

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Ha accettato l'invito di Marco Liorni al programma "Italia Sì" per parlare di Saione. Francesca Montaini, proprio a Saione, proprio sotto casa sua, alla fine di agosto venne aggredita da alcuni migranti. Era insieme al figlio e con il cellulare voleva scattare una foto ad una macchina sospetta. "Questi vengono in Italia per delinquere - ha detto - Non riconosco più Arezzo. Siamo completamente abbandonati". Una voce che è il coro dei residenti che abitano nel quartiere preso d'assalto da migranti. Subito dopo la trasmissione, la Montaini è stata contattata dalla Lega: "Mi hanno detto che Salvini mi vuole conoscere". In trasmissione è intervenuto anche il sindaco Ghinelli che oltre alle scuse a Francesca per ciò che le era accaduto, ha detto anche: "Stiamo facendo tanto per Saione in termini di sicurezza. La città è migliorata". La replica di Francesca: "Sarà anche migliorata, ma a me è la prima volta che mi aggrediscono. Ora sono costretta a girare in taxi per la paura". ARTICOLO SUL CORRIERE IL 30 SETTEMBRE 2018