Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rubano bici a un babbo a spasso con la figlia: presi al Pionta poi liberi

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Babbo e figlia a spasso in città con le biciclette, due immigrati magrebini approfittando di una sosta per rubare la mountain bike del genitore. E' successo in pieno giorno in via Spinello nel centro di Arezzo domenica scorsa, 11 novembre. Quando l'uomo e la figlia sono usciti dalla pasticceria, la Trek da mille euro legata con catena e lucchetto allo stallo non c'era più. E' partita subito la segnalazione e una Volante della Polizia ha individuato due magrebini, un tunisino e un marocchino, che stavano spingendo la bicicletta verso il parco del Pionta. Sono stati fermati. Non sapevano dare spiegazioni precise, poi il video delle telecamere che ha ripreso il furto li ha inchiodati alle loro responsabilità. E' scattato l'arresto. Uno dei due, senza documenti, è recidivo: ha patteggiato in precedenza per un altro furto di bici. Entrambi rimessi in libertà dopo la convalida (processo a febbraio), per quello con precedenti è scattata la misura del divieto di permanenza ad Arezzo. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 13 NOVEMBRE