Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ruba oro in ditta, gli dedicano scritta sul cartello

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

"Il mattino ha l'oro in bocca". Con tanto di punto esclamativo. La scritta a spray è apparsa a Ponte Buriano, sul cartello che indica il centro abitato. Il celebre adagio sembra proprio ispirato al fatto di cronaca che in questi giorni ha visto coinvolto un operaio cinquantenne che vive in zona, sorpreso con una lamina di metallo prezioso sotto la lingua mentre usciva dalla ditta, la Etoile Gioielli di Arezzo. L'uomo, arrestato dai militari della stazione carabinieri di Arezzo, è stato poi rimesso in libertà dopo la convalida, e il processo sarà celebrato il 3 dicembre. Caduto in tentazione davanti all'oro, anche in precedenza avrebbe adottato lo stesso trucco per eludere il metal detector. Episodi che avrebbe confessato nell'udienza davanti al giudice di venerdì 23 novembre, ultimo processo celebrato dall'avvocato Antonio Bonacci, suo difensore, dopo l'improvvisa morte. A casa dell'operaio trovati circa 900 grammi di oro non puro custoditi in barattoli.