Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ristoratrice esasperata dai furti: "Rubano anche i prosciutti"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Tamara apre i frigoriferi pieni di cibo per i clienti del ristorante nel fine settimana. Ma dentro non c'è più niente. I ladri, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, sono entrati - di nuovo - nel ristorante “Mamma Mia” in via Marco Perennio e stavolta hanno fatto razzia di generi alimentari. Non è il primo furto. “E' il terzo dall'aprile scorso e siamo davvero esasperati - racconta la titolare Tamara - Per noi, tre furti, sono un grave danno, perché siamo un piccolo ristorante che conta trenta coperti”. Il danno di sabato scorso si aggira su una spesa di mille euro: “Che ripeto, sono già una cifra consistente”. I ladri sono entrati dalla porta sul retro, che hanno sfasciato e, hanno preso di tutto. Prosciutti, pesce e carne. “Per fortuna non hanno fatto danni - dice ancora la ristoratrice - Hanno lasciato tutto come hanno trovato. Tanto che non me ne sarei accorta se, ovviamente, non avessi aperto i frigoriferi. A quel punto, quando li ho visti vuoti, mi sono cadute le braccia”. “Siamo esasperati”, dice. E la mente va subito a Fredy Pacini. “Alla fine gli farò concorrenza per numero di furti subìti - sorride amara - Ma non mi posso permettere di dormire nel ristorante. A parte che avrei paura e poi ho un figlio piccolo”. Tamara ha denunciato i primi due furti: “Ma i computer, comunque, non sono stati ritrovati, mentre per il terzo, il furto dei generi alimentari, nemmeno sono andata dai carabinieri. L'assicurazione, poi non mi risarcisce. E io vivo nella paura". ARTICOLO IN EDICOLA SUL CORRIERE MARTEDì 4 DICEMBRE 2018