Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sindaco Agnelli e Brandi seduti insieme per il libro

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Il sindaco di Castiglion Fiorentino, Mario Agnelli, e l'ex sindaco Paolo Brandi, seduti allo stesso tavolo. E' successo non per un contraddittorio politico tra due figure antitetiche nella vita amministrativa del paese, ma per la presentazione del libro di Brandi dedicato al monumento ai caduti dei giardini pubblici. A cento anni dalla fine delle Grande guerra, un'opera che getta luce sulla statua cara ai castiglionesi, la cui storia riserva sorprese e aneddoti. In un clima disteso e cordiale è avvenuto l'incontro all'auditorium delle Santucce, seguito da un folto pubblico. Agnelli è il sindaco che con la sua elezione alla guida della lista civica Libera Castiglioni, ha spezzato la continuità amministrativa del centrosinistra che durava da molti anni. Brandi è stato il sindaco e la figura centrale degli anni di governo appunto del centro sinistra che dopo il dissesto ha poi conosciuto il declino. Il paese si accinge a vivere adesso la prossima sfida elettorale di primavera. Agnelli deve sciogliere la riserva sulla ricandidatura, il centrosinistra il 17 dicembre porta i suoi alle primarie (candidati Luca Agnelli, Alessandro Castellani, Edoardo Lucci), sicura la presenza di Mazzoli con il Partito comunista dei lavoratori e probabile una lista civica guidata dal geometra Rossano Gallorini.