Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ladri al negozio, Fredy tra solidarietà e perizia in corso

Marcello Vardi e la moglie, furto nel loro negozio

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

I ladri non si fermano. E Fredy Pacini esprime solidarietà verso i titolari del negozio di Cesa in Valdichiana dove i malviventi, in pieno giorno, hanno fatto razzia nel negozio Più di foto, video, fiori, bomboniere e oggettistica. "Vi sono nel cuore di più non posso" la frase scritta su facebook da Pacini sulla bacheca di Marcello Vardi, titolare del negozio con la moglie Donella Massai. Vardi risponde sempre sul social: "Io sto con Fredy". I due si conoscono. Vardi, cameraman dell'emittente Teletruria, si è anche occupato del fatto del 28 novembre a Monte San Savino, pochi chilometri da Cesa, dove Pacini ha usato la pistola ed ha ucciso un ladro che era penetrato nel capannone della sua attività di gommista e vendita bici. Sulla morte di Mircea Vitalie, 29 anni, moldavo, la procura di Arezzo attende entro il 28 febbraio il risultato della perizia balistica effettuata dall'esperto Paride Minervini, consulente tecnico del pm Andrea Claudiani. Il perito sta lavorando e deve fare piena luce sulla direzione dei proiettili e sulle traiettorie in modo da far emergere se l'azione di Fredy si configura come "legittima difesa" o "eccesso di legittima difesa". Quest'ultima è al momento l'ipotesi di reato. Il moldavo venne raggiunto dal colpo all'arteria femorale. Pacini esasperato dai furti dormiva da tempo in ditta. Già nel pieno l'attività di accertamento, fatta di sopralluoghi ed esami sui reperti. Quanto al furto nel negozio Più di Cesa, i ladri hanno scassinato la porta e trafugato circa 500 euro di denaro contante nella cassa. Il colpo è stato messo a segno nel centro abitato della popolosa frazione di Marciano della chiana tra le 13.15 e le 14 di giovedì. Indagini dei carabinieri. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 19 GENNAIO