Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tre aretini Under 30 alla conquista di New York

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Si sono pagati il biglietto aereo, hanno rifiutato i soldi per il loro lavoro, ma hanno detto sì almeno all'alloggio. “Abbiamo ancora tutto da dimostrare e non ci sembrava giusto approfittarsi quando non sappiamo se sarà o meno un successo”. A parlare è chef Johnny, 27 anni. Da tre è titolare del ristorante “Lo Zafferano” di Arezzo e della Locanda l'Amorosa a Sinalunga. Ciò che sta per vivere insieme a due suoi compagni di avventura è davvero incredibile. Da domenica 27 gennaio fino al 14 di febbraio saranno a Manhattan al ristorante “Il Toscano” per quattro eventi. Creati apposta per loro. Non ci credono ancora i tre aretini, tutti under 30 che si preparano ad un'esperienza unica. Così come unico è stato l'inizio di questa storia. “Da due anni viene ospite all'Amorosa un italo americano - racconta chef Johnny - Si chiama Mauro Privilegi. A New York gestisce un ristorante ‘Il Toscano'. La sua famiglia viene da Livorno. Quest'anno prima di ripartire per gli Stati Uniti mi ha chiesto se volevo andare a cucinare per lui”. Johnny che alla sfide è abituato, non se lo è fatto ripetere due volte. E anzi in questa avventura ha coinvolto anche Michele Mencherini e Lorenzo Milazzo rispettivamente responsabile di sala e sommelier. Con un denominatore comune per tutti: sono ragazzi under 30. Michele è per così dire il più anziano (30 anni), mentre Lorenzo è il più giovane della comitiva con i suoi 23 anni. Ragazzi che a dispetto di alcuni loro coetanei, non hanno paura di mettersi in gioco.  ARTICOLO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 23 GENNAIO 2019