Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dopo Fredy tornano i ladri di bici: colpo da 50 mila euro

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Dopo l'assalto a Fredy Pacini, terminato tragicamente con la morte di un ladro, tornano in azione i malviventi specializzati nei furti nei negozi di biciclette. Razzia ad Arezzo ai danni di Due Ruote in via Vittorio Veneto. Bottino: 50 mila euro tra biciclette di marca e accessori. I malviventi, professionisti, hanno agito nella notte tra martedì e mercoledì mettendo fuori causa la saracinesca. Avevano probabilmente un furgone per caricare la preziosa merce. Al mattino il titolare ha trovato la rivendita svaligiata. Indagini sella polizia. Turbato dal fatto, ma in silenzio, Fredy, gommista e commerciante di biciclette che il 28 novembre 2018 per difendere la sua proprietà ha sparato. Dormiva in ditta, esasperato dagli attacchi dei ladri, e sentendosi in pericolo ha fatto fuoco. Un moldavo di 29 anni, Mircea Vitalie, raggiunto all'arteria femorale, ha perso la vita. In corso le indagini sull'episodio, con ipotesi di reato l'eccesso di legittima difesa, in bilico con la legittima difesa piena che scagionerebbe il 57enne. Decisiva la perizia balistica. I complici del moldavo non sono stati mai arrestati. Diverse, dicono gli inquirenti, le modalità operative tra l'azione a Monte San Savino e quella in via Vittorio Veneto. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 24 GENNAIO