E45, i dirigenti Anas indagati  e il dubbio di fondo: viadotto a rischio crollo o no

AREZZO

E45, i dirigenti Anas indagati e il dubbio di fondo: viadotto a rischio crollo o no

08.03.2019 - 07:33

0

Viadotto Puleto, ora ci sono gli indagati per "omessa manutenzione". Quattro sicuri, ma si parla anche di un quinto. Dirigenti di Anas. L'inchiesta della procura di Arezzo entra nel vivo, alla vigilia di una nuova decisiva perizia. Che dovrà stabilire se davvero il ponte sulla E45 era a rischio crollo, oppure, come sostiene Anas, non c'era pericolo alcuno. E sequestrarlo mentre stava per iniziare la manutenzione programmata è stato un atto eccessivo. Con tutti i guai conseguenti.

Gli oltre 9 milioni di euro di danni stimati dalla sola Regione Toscana sono da addebitare al comportamento pigro e perfino incosciente di chi aveva in cura l'arteria stradale e ha messo a repentaglio la sicurezza, oppure la chiusura del ponte (da metà febbraio riaperto solo al traffico leggero) è stata una misura sproporzionata rispetto al pur innegabile ammaloramento della struttura, in primis i baggioli? Vedremo.

I nomi iscritti dal procuratore Roberto Rossi nel fascicolo sono quelli dei dirigenti del compartimento Anas della Toscana, Antonio Scalamandrè, Rocco Oliverio e Massimo Pinelli, insieme al capocantoniere Luigi Sestini. Secondo fonti della difesa degli indagati ci sarebbe anche un quinto nome.

In ogni caso tutti sono stati "avvisati" dalla procura come atto dovuto, quindi di garanzia, nel momento in cui l'inchiesta sta per affrontare un passaggio chiave. E cioè la nuova perizia sulla stabilità del ponte. Un accertamento tecnico irripetibile che il pm intende oggi assegnare agli stessi tecnici della consulenza che ha fatto scattare la chiusura disposta dal gip Piergiorgio Ponticelli a gennaio: gli ingegneri Fabio Canè e Antonio Turco. Secondo la loro relazione c'era un reale rischio di crollo.

Ma l'avvocato Daiana Bernardini, che assiste gli indagati per l'articolo 677 del codice penale, pare intenzionata ad avanzare riserva di incidente probatorio. Cosa significa? Che ha dieci giorni per chiedere che la perizia avvenga nelle forme dell'accertamento disposto non dal pm ma direttamente dal gip, con l'esito che a quel punto ha valore di prova - a favore o contro - nell'eventuale processo. Deciderà, nel caso, il giudice se accogliere questa istanza.

ARTICOLI SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL'8 MARZO

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Terra dei Fuochi, Costa: "Situazione che non posso risolvere da solo, dobbiamo farlo tutti insieme"

Terra dei Fuochi, Costa: "Situazione che non posso risolvere da solo, dobbiamo farlo tutti insieme"

(Agenzia Vista) Campania, 22 settembre 2019 Terra dei Fuochi, Costa: "Situazione che non posso risolvere da solo, dobbiamo farlo tutti insieme" "Terra dei Fuochi situazione che non posso risolvere da solo, dobbiamo farlo tutti insieme". Così il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa, intervenuto in diretta su Facebook. /courtsey Facebook Sergio Costa Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Meloni: "Renzi e' campione mondiale di faccia di bronzo"

Meloni: "Renzi e' campione mondiale di faccia di bronzo"

(Agenzia Vista) Roma, 22 settembre 2019 Meloni Renzi e' campione mondiale di faccia di bronzo La giornata conclusiva della kermesse Atreju, organizzato da Fratelli d'Italia e Gioventù Nazionale. Tanti interventi sul palco della manifestazione, prima della consueta chiusura di Giorgia Meloni. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Meloni: "Se Governo riceve ceffone dalle regionali iniziera' a traballare"

Meloni: "Se Governo riceve ceffone dalle regionali iniziera' a traballare"

(Agenzia Vista) Roma, 22 settembre 2019 21-09-19 Meloni se Governo riceve ceffone dalle regionali iniziera' a traballare La giornata conclusiva della kermesse Atreju, organizzato da Fratelli d'Italia e Gioventù Nazionale. Tanti interventi sul palco della manifestazione, prima della consueta chiusura di Giorgia Meloni. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Centro-destra, Meloni: "Basta poligamie o ambiguità"

Centro-destra, Meloni: "Basta poligamie o ambiguità"

(Agenzia Vista) Roma, 22 settembre 2019 21-09-19 Centro-destra, Meloni basta poligamie o ambiguita' La giornata conclusiva della kermesse Atreju, organizzato da Fratelli d'Italia e Gioventù Nazionale. Tanti interventi sul palco della manifestazione, prima della consueta chiusura di Giorgia Meloni. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
"La professione del fabbro va tutelata", l'appello lanciato durante la Biennale dell'arte fabbrile

Stia

"La professione del fabbro va tutelata", l'appello lanciato durante la Biennale dell'arte fabbrile

"Il fabbro non è una figura professionale riconosciuta e stiamo lavorando (insieme ad un’agenzia formativa) per farla inserire nel catalogo delle figure professionali. Anche ...

31.08.2019

La Compagnia del Polvarone al Ferragosto Puggiulino con la commedia "La calunnia è un venticello"

Arezzo

Compagnia del Polvarone: in scena "La calunnia è un venticello"

Tradizionale appuntamento del Ferragosto Puggiulino di Arezzo con la Compagnia del Polvarone, che come consuetudine da alcuni anni presenta proprio a Le Poggiola l’anteprima ...

16.08.2019

Torna il Concorso Polifonico Internazionale ad Arezzo

Dal 17 al 24 agosto

Torna il Concorso Polifonico Internazionale ad Arezzo

La musica polifonica internazionale si incontra ad Arezzo: dal 17 al 24 agosto, la Fondazione Guido d’Arezzo rinnova l’appuntamento con il Concorso Polifonico Internazionale ...

11.08.2019