Omicidio di Katia, Piter: "Con lo straccio pulii il sangue"

SANSEPOLCRO

Uccisa a martellate, Piter in Cassazione per un altro sconto

28.05.2019 - 08:33

0

Omicidio di Katia Dell'Omarino, uccisa a colpi di martello nel luglio 2016 a Sansepolcro: Piter Polverini ricorre in Cassazione per chiedere una pena ancora più leggera. Condannato a 16 anni in primo grado, poi ridotti a 14 in appello, è rinchiuso nel carcere di Orvieto e dopo l'impugnazione da parte dei suoi avvocati, si attende la data dell'udienza davanti alla Suprema Corte. Il tentativo è quello di far cadere l'aggravante della minorata difesa che, nel processo, è stata considerata equivalente al parziale vizio di mente del quale, secondo la perizia psichiatrica, Piter soffre. In questo modo, se accolta la doglianza della difesa, la pena potrebbe scendere ulteriormente. Secondo l'avvocato Mario Cherubini, che assiste il 27enne aretino residente a San Giustino (Perugia), non si può parlare di minorata difesa perché fu la stessa donna a scegliere il luogo periferico e buio dove si consumò il delitto. Quella notte non era stata trascinata lì né condotta con l'inganno, ma nei pressi del torrente Afra i due raggiunsero assieme la piazzola dove si appartarono in auto.

Fu una lite per pochi euro in seguito all'incontro sessuale a scatenare la furia omicida del giovane, dipendente di una sala scommesse di Arezzo. Al rifiuto di consegnare più soldi, si sarebbe sentito minacciato per il fatto che la donna, 39 anni, avrebbe potuto riferire in giro del loro incontro clandestino rovinando la sua immagine di bravo ragazzo. Così la prese a pugni, tentò di strozzarla e infine, afferrato il martello che era nel baule della macchina tra gli attrezzi del padre, la massacrò colpendola ripetutamente alla testa. Poi abbandonò il corpo e si dileguò. Piter fu arrestato nel settembre dopo indagini dei carabinieri che raccolsero il suo dna sul luogo del delitto.

Nonostante questa dinamica agghiacciante, nel processo con rito abbreviato è stata esclusa la crudeltà e in secondo grado la base di partenza per il calcolo della pena, trattandosi di omicidio d'impeto, è stata 21 anni e non 24, portando così per lo sconto del rito (un terzo) alla diminuzione della condanna a 14 anni. Ora il caso arriva in Cassazione.

ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 28 MAGGIO

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Tommaso Paradiso a Che tempo che fa. Chi è il cantautore, le sue passioni e il suo amore Video
Musica

Video Tommaso Paradiso a Che tempo che fa. Chi è il cantautore, le sue passioni e il suo amore

Non avere paura è il primo singolo pubblicato da Tommaso Paradiso, già leader di Thegiornalisti, gruppo che ha lasciato a settembre 2019. Il cantautore, compositore e musicista ne ha parlato l'8 dicembre durante Che tempo che fa, la trasmissione di Rai 2 condotta da Fabio Fazio. Paradiso è nato a Roma nel 1983, nel quartiere Prati. Diplomato al liceo classico e laureato in filosofia, ha sempre ...

 
Lina Wertmüller regista da Oscar, chi è e che cosa ha fatto. Il lungo amore con Enrico Job Il video
Cinema

Video Lina Wertmüller regista da Oscar, chi è e che cosa ha fatto. Il lungo amore con Enrico Job

Lina Wertmüller l'8 dicembre è stata ospite di Che tempo che fa, la trasmissione di Rai 2 presentata da Fabio Fazio. All'anagrafe Arcangela Felice Assunta Wertmüller von Elgg Spanol von Braueich è considerata una delle più importanti registe di sempre del cinema italiano. E' entrata nella storia per essere stata candidata come miglior regista per il film Pasqualino Settebellezze, pellicola che ...

 
La conversazione tra la sindaca Raggi e Spelacchio

La conversazione tra la sindaca Raggi e Spelacchio

(Agenzia Vista) Roma, 08 dicembre 2019 Il dialogo tra la sindaca Raggi e Spelacchio La sindaca di Roma Virginia Raggi è intervenuta alla tradizionale cerimonia di accensione dell'Albero di Natale di Roma, noto come Spelacchio. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Piazza Venezia gremita per l'accensione di Spelacchio

Piazza Venezia gremita per l'accensione di Spelacchio

(Agenzia Vista) Roma, 08 dicembre 2019 Piazza Venezia gremita per l'accensione di Spelacchio La sindaca di Roma Virginia Raggi è intervenuta alla tradizionale cerimonia di accensione dell'Albero di Natale di Roma, noto come Spelacchio. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Tommaso Paradiso a Che tempo che fa. Chi è il cantautore, le sue passioni e il suo amore Video

Musica

Video Tommaso Paradiso a Che tempo che fa. Chi è il cantautore, le sue passioni e il suo amore

Non avere paura è il primo singolo pubblicato da Tommaso Paradiso, già leader di Thegiornalisti, gruppo che ha lasciato a settembre 2019. Il cantautore, compositore e ...

08.12.2019

A Bucine "Casa di bambole" di Sissi Abbondanza

Teatro

A Bucine "Casa di bambole" di Sissi Abbondanza

Al Teatro di Bucine, sabato 14 dicembre, alle ore 21,15, "Casa di bambole", una creazione di Sissi Abbondanza, storica attrice della compagnia Chille de la Balanza e anima, ...

08.12.2019

Che tempo che fa, gli ospiti di Fabio Fazio. Sorpresa di Teo Teocoli e monologo di Enrico Brignano

Televisione

Che tempo che fa, gli ospiti di Fabio Fazio. Sorpresa di Teo Teocoli e monologo di Enrico Brignano

Che tempo che fa, il salotto buono di Fabio Fazio continua a fare il pieno di ospiti. Nella puntata di domenica 8 dicembre è annunciata la presenza della grande regista Lina ...

08.12.2019