Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cantarelli, tutti i 271 in cassa integrazione in attesa del giudice

default_image

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Tutti in cassa integrazione i 271 dipendenti di Cantarelli. Un agosto particolare in attesa della fatidica data del 9 settembre quando il giudice Paolo Masetti deve decidere sulla richiesta di concordato e sul trasferimento dell'attività alla newco capitanata dall'ingegnere e stilista Emiliano Rinaldi. Lo stop del tribunale a qualsiasi azione della vecchia società che implichi impegni di spesa, ha avuto come inevitabile effetto l'attivazione della cassa per l'intero organico. Intanto però l'attuale titolare Alessandro Cantarelli e Rinaldi lavorano al rilancio, dopo che l'azienda ha provveduto al pagamento dei salari per la metà di luglio rimasta scoperta dalla procedura. E' avvenuto il trasferimento delle macchine e della catena da Rigutino a Terontola. Fissata per il 3 settembre la ripresa dell'attività produttiva con il rientro, a scaglioni, dei 170 lavoratori previsti dall'accordo per la nuova srl. Pool di professionisti al lavoro e nuove strategie commerciali delineate. Ma per dare le gambe all'operazione serve assolutamente l'ok del giudice. Che deve stabilire se il piano presentato è sostenibile in termini di risposte ai creditori. La fase è delicatissima, con gli interessi occupazionali e sociali in primo piano. ARTICOLO SUL CORRIERE IN EDICOLA E ON LINE DEL 26 AGOSTO