michele cucuzza bianco e nero

Il presidente anti slogan

28.07.2017 - 15:14

0

Bisognerebbe prestare più attenzione alle affermazioni del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Non solo in occasione del “Ventaglio”. Il Capo dello Stato è uno dei pochi leader che non si è rassegnato all’andazzo di liquidare con una frasetta aggressiva e inconcludente (salvo gettare benzina sul fuoco) le crisi e le emergenze che segnano i nostri giorni.
Non è di moda, ma giustamente al nostro Presidente non importa nulla.
Non solo perché glielo impone la carica che ricopre. Ma anche per indole, per cultura (giurista, si è formato nella Democrazia cristiana morotea) per esperienza, compresi i momenti più tragici, come l’assassinio mafioso del fratello Piersanti, presidente della Regione siciliana.
Dispiace che la sua salita al Colle, avvenuta mentre naufragava il cosiddetto “patto del Nazareno” tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi, abbia coinvolto nelle conseguenti polemiche politico-giornalistiche anche la sua figura e personalità, che qualcuno di parte avversa ha tentato (peraltro senza successo) di sminuire “a prescindere”.
Diverso da Francesco Cossiga il “picconatore” e da Sandro Pertini istintivamente sintonizzato sugli umori degli italiani, Sergio Mattarella è stato giudicato a volte come troppo compassato, formale, poco comunicativo.
In realtà il suo stile sobrio, misurato, risponde a una logica precisa, non solo istituzionale: il nostro periodo storico “impegnativo” - come il presidente Sergio Mattarella definisce i nostri giorni - ci impone di ragionare, lucidi, consapevoli, senza animosità, emotività, rabbia, materia buona per un post o per certi scontri in televisione.
Non ce la si cava con così poco. Ascoltiamolo, allora, Mattarella nel recente discorso davanti a 300 ambasciatori, quello che tg e giornali hanno sintetizzato come la risposta alle minacce austriache di chiudere il Brennero e come replica severa ai duri dell’Europa dell’est che vorrebbero i profughi soccorsi sulle nostre coste confinati nelle isole italiane (“non c’è più spazio per le battute estemporanee, al limite della facezia”).
In realtà, a fare attenzione, c'è molto di più.
Indiretti ad esempio ma evidenti anche i riferimenti agli Stati Uniti di Donald Trump: “la sovranità nazionale” ammonisce il capo dello Stato Mattarella “non può essere usata come clava, il mondo non è un’arena” e ancora: “l’idea di autosufficienza è antistorica”, la stessa spinta al protezionismo “mette a rischio la crescita mondiale”.
Di conseguenza, l’emergenza migranti non può che essere affrontata da tutta l’Unione europea in una “gestione autenticamente comunitaria, europeizzando accoglienza e sbarchi”.
Perché questo si verifichi occorre “una discussione collegiale, seria e responsabile, un metodo di fermezza negoziale”, lo stesso usato da Roma con Bruxelles per risolvere il problema delle banche.
Perché “o l’Europa riprende il suo cammino di integrazione oppure si condanna all’irrilevanza, all’inconcludenza”.
Non un botta e risposta, insomma, quello esposto dal Presidente ma il perimetro all’interno del quale rivendicare solidarietà dai partner europei: si sta insieme coerentemente, non a intermittenza, quando fa comodo, pronti a polemizzare in modo includente.
Si accolgono i vantaggi e si accettano gli oneri, insieme ci si impegna per le soluzioni.
Una visione che non lascia margini a interpretazioni anche in Italia. E che non dovrebbe essere trascurata da nessuna parte politica, anche in vista dei prossimi mesi di campagna elettorale, per i quali in occasione del “Ventaglio” il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha invocato “un confronto politico serio, non slogan illusori”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lutto nello spettacolo, è morto l'attore Flavio Bucci - INFOGRAFICA

Lutto nello spettacolo, è morto l'attore Flavio Bucci - INFOGRAFICA

(Agenzia Vista) Roma, 18 febbraio 2020 Lutto nello spettacolo, è morto l'attore Flavio Bucci - INFOGRAFICA È morto Flavio Bucci, attore noto per i personaggi di Antonio Ligabue e Fra Bastiano nel Marchese del Grillo. Nato da una famiglia originaria del foggiano, si forma professionalmente al Teatro Stabile di Torino. Il debutto cinematografico arriva nel 1972, grazie alla pellicola di Elio Petri ...

 
Le 5 domande di Kate Middleton ai genitori: "Rispondete al mio questionario"

Le 5 domande di Kate Middleton ai genitori: "Rispondete al mio questionario"

(Agenzia Vista) GB, 18 febbraio 2020 Le 5 domande di Kate Middleton ai genitori: "Rispondete al mio questionario" Kate Middleton, duchessa di Cambridge, fa un appello ai cittadini britannici affinché compilino un questionario online pubblicato sul sito della Royal Foundation che riguarda l'educazione dei bambini nei primi anni di vita / Instagram Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Flavio Bucci legge l'Articolo 3 per i 70 anni della Costituzione Italiana

Flavio Bucci legge l'Articolo 3 per i 70 anni della Costituzione Italiana

(Agenzia Vista) Roma, 18 febbraio 2020 Flavio Bucci legge l'Articolo 3 per i 70 anni della Costituzione Italiana È morto Flavio Bucci, attore noto per i personaggi di Antonio Ligabue e Fra Bastiano nel Marchese del Grillo. L'attore ospite dell'International Tour Film Festival di Civitavecchia, in occasione dei 70 anni della Costituzione italiana, lesse l'articolo 3 Fonte International Tour Film ...

 
Conciliazioni Corecom, in Piemonte oltre 10.000 istanze trattate, 87 percento a buon fine

Conciliazioni Corecom, in Piemonte oltre 10.000 istanze trattate, 87 percento a buon fine

(Agenzia Vista) Piemonte-VdA, 18 febbraio 2020 Conciliazioni Corecom, in Piemonte oltre 10.000 istanze trattate, 87 percento a buon fine 10.000 contenziosi tra cittadini e operatori telefonici gestiti, per un totale di circa 3mln di euro restituiti ai cittadini. Questi i dati 2019 del Comitato regionale per le comunicazioni del Piemonte (Corecom) presentati in conferenza stampa a Palazzo Lascaris ...

 
La Pupa e il secchione 2020, Mazzoni e il punto G...puntata finale di martedì 18 febbraio esplosiva VIDEO

Televisione

La Pupa e il secchione 2020, Mazzoni e il punto G...puntata finale di martedì 18 febbraio esplosiva VIDEO

Sarà una finale esplosiva quella de La Pupa e il secchione e viceversa 2020, in onda martedì 18 febbraio. Uno dei clou sarà certamente il bagno di cultura di cui un video ...

18.02.2020

Ascolti tv del 17 febbraio, stravince L'amica geniale con vantaggio abissale su GF vip 4

prima serata

Video Ascolti tv del 17 febbraio, stravince L'amica geniale con vantaggio abissale su GF vip 4

L'amica geniale-Storia del nuovo cognome conquista ottimi ascolti anche nella puntata andata in onda su Rai 1 lunedì 17 febbraio. Le vicissitudini di Lila ed Elena, le due ...

18.02.2020

Terni, fare pace con Bugo nel nome di Sergio Endrigo: Morgan dice no alla proposta

Terni

Fare pace con Bugo nel nome di Sergio Endrigo: Morgan dice no all'idea

Morgan e Bugo, fate pace a Terni. L'invito pubblico è stato rivolto ai due artisti da Terni Città Futura che ha pensato di coinvolgerli nella serata tributo che ogni anno ...

18.02.2020