Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, baby calciatore all'arbitro: "Ho fatto fallo annulli il gol". E il torneo si ferma per applaudirlo

Tommaso Sodi

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

“Lo sai babbo, oggi ho fatto gol, ma anche fallo. Così ho detto all'arbitro di annullare la rete. Non era giusto”. Babbo Natale esiste e domenica 29 dicembre è arrivato con le sembianze di Tommaso Sodi, 8 anni, giocatore del Pieve al Toppo. Insieme ai suoi compagni, ha preso parte al torneo di Babbo Natale, appunto, che si è svolto a Capolona. In campo i bambini dai 6 ai 10 anni. Compreso Tommaso che nella prima partita della fase a gironi, affronta il Subbiano. “Tommaso mi ha raccontato - dice il babbo Marco Sodi, anche lui tra gli allenatori del Pieve al Toppo - che durante la partita ha tirato e la palla è rimbalzata sul palo e da questi nelle mani del portiere. Tommaso nell'atto di calciare in porta ha colpito la mano all'estremo difensore”. L'arbitro, anche se in questi tornei c'è una sorta di auto-arbitraggio, cioè con i dirigenti delle squadre, ha dato comunque buona la rete. E' stato a quel punto che Tommaso si è presentato all'arbitro e gli ha detto: “No, annulli il gol. Ho segnato, ma facendo fallo. Non è giusto che convalidi la rete”. Un gesto che, ovviamente, non è passato inosservato. Al termine della partita, gli organizzatori del torneo, cioè la società del Capolona Quarata, ha deciso di tributare a Tommaso un applauso.  ARTICOLO IN EDICOLA SUL CORRIERE IL 31 DICEMBRE 2019 E ON LINE