Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, la mamma di un bimbo della scuola Monte Bianco: "Vivo con mio figlio a distanza di un metro"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Come si fa a spiegare ad un bambino di 8 anni che per quindici giorni non può più uscire di casa, ma soprattutto non può abbracciare la sua mamma o i suoi fratelli? Maria (nome di fantasia) ci sta provando. Lei è una delle mamme della scuola primaria Monte Bianco e da giovedì mattina è piombata in una specie di realtà ovattata. Una delle maestre di suo figlio è risultata positiva al Coronavirus Covid-19 e da quel momento tutto è cambiato. “Viviamo da separati in casa”, racconta Maria che ha anche un'altra bambina nello stesso Istituto Comprensivo Vasari. “Lui non deve avere contatti con nessuno. La Asl, nelle disposizioni che ci ha dato, ha specificato che dobbiamo restare a un metro di distanza. E' stato difficili dirgli ‘non ci devi più abbracciare, né baciare per quindici giorni'. Lui si è messo a piangere e, da mamma, ti si stringe il cuore”. ARTICOLO SUL CORRIERE IL 7 MARZO E ON LINE