Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fase 2: pulizie, pubblicità, biciclette. Il commercialista spiega: "Chi riparte subito"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Pulizie, alimentari, ma anche gli sport individuali. Così come la pubblicità per rimettere in piedi la propria azienda dopo il letargo dovuto al Coronavirus. Giovanni Grazzini, presidente dell'Ordine dei Commercialisti di Arezzo, traccia le strade più percorribili durante la Fase 2 che riguardano “quelle aziende che probabilmente - dice - si rialzeranno per prime”. Tra queste c'è anche quella legata agli sport individuali. “Come il ciclismo - spiega - considerato il distanziamento che ognuno di noi dovrà tenere, sarà difficile tornare ad allenarsi in palestra o andare in piscina. Attività che se ne riparlerà a settembre. Considerato che andiamo anche verso la bella stagione, saranno in tanti a scegliere la bicicletta per spostarsi. Elettrica, con la pedalata assistita o semplicemente ‘normale', ma sarà un vero business”. Così come “il settore alimentare che alla fine non è mai andato in lock down in questo periodo e anche quello delle pulizie. Servirà tanta gente per igienizzare le aziende ogni giorno. E quando queste saranno ripartite, ecco entrare in gioco la pubblicità che servirà a ridare spinta al mercato”.. Un altro settore che continuerà a crescere “sarà quello del commercio on line. Chi non ce lo aveva, si è adeguato e visto che ci vorrà del tempo prima di tornare alla normalità, in parecchi seguiranno questa strada. Almeno chi lo potrà fare”. C'è poi il risvolto della medaglia e cioè coloro che faranno più fatica ad riaccendere i motori.  ARTICOLO IN EDICOLA SUL CORRIERE E ON LINE