Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, movida e Antiquaria: si apre super weekend tra maxi isola pedonale e Fiera al Prato

Antonella Lunetti
  • a
  • a
  • a

“Arezzo non molla e riparte”. E questo fine settimana lo slogan adottato dalla città lo dimostrerà. Con la Fiera Antiquaria che si rimette in moto dopo tre mesi di stop e il centro storico che si prepara a chiudersi alle auto per dare spazio alla maxi isola pedonale che garantirà aree più vaste all'aperto per le attività di ristorazione e bar delle vie del quadrilatero. Il maxi progetto adottato con l'ordinanza del Comune si appresta così a vivere il suo secondo weekend. Oggi e domani zone interdette al traffico e possibilità data agli operatori di occupare liberamente il suolo pubblico per allargarsi con i tavoli e garantire sia il distanziamento sociale sia il rispetto dell'altra ordinanza del sindaco Ghinelli che dispone di servire bibite e alimenti solo ed esclusivamente a chi ha un posto a sedere a tavola (o anche solo con le sedie). Massimo rigore per garantire una movida di divertimento ma anche nel rispetto di tutte le misure anticontagio emanate dal Governo. A controllare che tutto scorra nel migliore dei modi e senza rischi ci sarà la vigilanza della Polizia Municipale che, insieme alle altre forze dell'ordine, garantirà il rispetto delle regole. Ma andiamo per ordine. La pedonalizzazione di alcune vie e piazze del centro storico prevede l'entrata in vigore di divieti di transito e sosta dalle 19 fino all'una di notte, sia oggi che domani. I gestori delle attività avranno la possibilità, sia stasera che domani, di occupare il suolo pubblico adiacente, mediante il posizionamento di tavoli e sedie per la somministrazione esterna di alimenti e bevande. Particolari disposizioni della regolamentazione del traffico sono previste anche nelle vie esterne alla maxi isola pedonale e ai residenti nelle aree Zta A e B sono fornite dall'ordinanza del Comune specifiche indicazioni su come muoversi. Ma la giornata di oggi si aprirà dalle 14 con le prime operazioni di allestimento per la Fiera Antiquaria. Appuntamento al parcheggio del Cimitero - unico punto di ritrovo - per l'assegnazione dei posti al prato: in base alla graduatoria verrà affidato il posto a ciascun espositore titolare delle undici edizioni della mostra. Con posti quindi che - come previsto all'ordinanza che ridà il via all'Antiquaria - saranno individuati nell'area del Prato per le tre edizioni della Fiera di giugno, luglio e agosto (oltre a quella che già si svolge nell'area verde per il mese di settembre). Domani mattina alle 7 invece nel chiostro del Palazzo Comunale ci sarà l'assegnazione dei posti in fiera per i cosiddetti “spuntisti”. A quel punto, allestita l'intera Fiera, in mattinata è prevista l'apertura degli stand al pubblico. Ci saranno anche i volontari dell'associazione di protezione civile La Racchetta a vigilare sul rispetto delle norme di sicurezza, per operatori e per i visitatori della fiera, accanto agli agenti della Polizia Municipale. Che, in caso di irregolarità, potranno anche emettere multe. IL DETTAGLIO Venerdì 5 e sabato 6 giugno, dalle ore 19 fino all'una del giorno successivo, sono istituiti il divieto di transito e il divieto di sosta con rimozione dei veicoli, compresi quelli muniti di speciali autorizzazioni in deroga: nelle strade e piazze ricomprese nella Z.T.L. di tipo “B”, evidenziate in giallo nell'allegata planimetria; in via Roma; in via Crispi nel tratto compreso tra corso Italia e via Margaritone; in via Guido Monaco nel tratto compreso tra il varco di accesso alla ZTL e piazza San Francesco; in piazza San Francesco; in via Cavour nel tratto compreso tra piazza San Francesco e via Isidoro del Lungo. La circolazione nelle strade circostanti, subisce le ulteriori seguenti modifiche: i veicoli che percorrono piazza Guido Monaco, giunti all'altezza dell'intersezione con via Roma, hanno l'obbligo di proseguire la marcia a diritto; nel tratto di via Guido Monaco compreso tra via Garibaldi ed il varco ZTL antistante il piazza delle Poste Centrali, è consentito il transito esclusivamente a veicoli al servizio di persone diversamente abili, taxi, veicoli in uscita dalle aree di sosta ivi ubicate; è istituito il divieto di accesso dei veicoli da piazza Guido Monaco a via Garibaldi ad eccezione degli utenti diretti al parcheggio di piazza del Popolo e di quelli elencati al punto precedente. Per agevolare l'accesso ai residenti nella zona a monte di via Cavour, sono invertiti i sensi di marcia di piazzetta de' Bacci e del tratto di via della Fioraia compreso tra piazza della Fioraia e via Carducci; in via Saffi, strada senza uscita, è consentito l'accesso ai fruitori degli accessi laterali da piazza della Fioraia ed è istituito il senso unico alternato di circolazione veicolare disciplinato con segnaletica a vista, con diritto di precedenza per i veicoli in direzione di marcia via Cavour → piazza della Fioraia; è sospesa la disciplina di ZTL di tipo “B” nelle strade raggiungibili dal varco videocontrollato di via della Fioraia; via de' Pecori e via Carducci diventano strade senza uscita, disciplinate a doppio senso di circolazione.