Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marconcini: "Ad Arezzo voglio costruire una palestra"

Matteo Marconcini nel mezzo con il Judo Ok

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Matteo Marconcini parla romano. Ma sogna di tornare ad Arezzo. Vuole aprire una palestra. Fitness. E poi judo. E chissà, magari un'altra disciplina. Nel judo ci è inciampato per caso. Da piccolo la mamma voleva fargli fare sport e così lo portò al palazzetto di San Lorentino e con quella specie di “grembiule” indossato molto più volentieri che quello scolastico, fu amore a prima vista. Aveva due sogni nel cassetto, Matteo Marconcini. Uno lo ha realizzato: “Ho partecipato alle Olimpiadi”. Scusate se è poco. E l'altro è davvero fare qualcosa per Arezzo. Per lo sport di Arezzo. “Sì, mi piacerebbe tornare prima o poi nella mia città e aprire una palestra per il fitness. Magari ci mettiamo anche il judo”. Sa della situazione che lo sport aretino sta passando. “Tra meno di un mese il palazzetto di San Lorentino chiuderà per lavori. Ma riaprirà anche. Spero che questo succeda presto. Quel palazzetto è casa mia”.  articolo in edicola e on line http://edicola.corrierediarezzo.it/corriere/singol/arezzo/index.html