Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Più autovelox e telecamere agli svincoli: ecco dove

default_image

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

La E45 è stata sempre tristemente rinomata, tra gli automobilisti, per la presenza di impietosi autovelox. Ma, negli ultimi tempi - complici anche la presenza di numerosi cantieri, il proliferare dei dissesti della sede stradale e nuove disposizioni di legge sulle modalità da eseguire nelle rilevazioni delle velocità - i controlli si erano attenutati. Una nuova "offensiva", però, è ora in agguato. Soprattutto sul tratto romagnolo della E45, dove è annunciato l'imminente impiego, su vasta scala, di autovelox mobili. Ne ha dato notizia il sito "Cesena Today" che riferisce che sono stati "già installati dei cartelli stradali lungo il tratto tra Verghereto e Ravenna, in entrambe le direzioni, attualmente coperti da teli neri, che indicano" la prossima  attività di verifica che verrà compiuta "da parte della Polizia di Stato con postazioni mobili“. Gli automobilisti indisciplinati, quelli che non rispettano i limiti, sono avvisati... Comunque non è tutto: con il contributo dell'Unione dei Comuni della Valle del Savio è pronto un progetto, già finanziato per il costo di 140mila euro, che prevede "il coinvolgimento della Polizia e della Prefettura" con l'impiego di telecamere "per la lettura delle targhe lungo gli svincoli della strada di grande comunicazione". Un'iniziativa che dovrebbe anche permettere di contrastare i furti ai quali, negli ultimi tempi, sarebbero stati sottoposti molti autotrasportatori in transito sul tratto romagnolo della E45. Ma permetterà anche di risalire ai proprietari di quelle auto che sono state individuate dalle pattuglie a commettere infrazioni senza però che gli agenti riuscissero a fermarle.