Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vuoi giocare? Niente rimborsi, ma 18 cene (né una di più e né una di meno)

Salutio (foto d'archivio)

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Dimenticatevi dei contratti milionari della serie A. Anche di quelli meno milionari della serie B. E di quelli meno meno della Lega Pro. Metteteci pure quelli della serie D e dell'Eccellenza. Insomma mettete da parte i soldi. Anzi, dimenticateveli proprio e accomodatevi a tavola. Benvenuti a Salutio. Società di Seconda categoria che traballa un po', ma quando si tratta di cene e annessi vari, ecco che la squadra è da play off. Ci sarebbe quasi da firmarci un contratto con il Salutio. Ed infatti è così. Se vuoi giocare a Salutio, te calciatore, firma qua, per diciotto cene. Nè una di più e né una di meno. Diciotto. Niente soldi. Niente rimborsi spesa, ma cibo. Succede così sui campi dove i riflettori spesso funzionano e spesso no. E dove per tirare avanti si fanno sacrifici e diventa presidente colui che più spesso si fruga in tasca. SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 28 FEBBRAIO