Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gemmi: "Arezzo, basta angoscia da alta classifica"

Roberto Gemmi

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Il direttore tecnico Roberto Gemmi, insieme al diggì Andrea Riccioli, hanno incontrato l'Arezzo subito dopo il ko con la Cremonese e in vista della partita di sabato 4 marzo contro la Racing Roma. Tra gli argomenti affrontati anche questa specie “angoscia da alta classifica”, come la chiama Gemmi che sta attanagliando troppo la formazione di Sottili. Praticamente quando è stato il momento di affondare il coltello sul campionato, l'Arezzo ha usato il grissino. “Questa squadra - dice Gemmi - deve superare una prova di maturità. Lo so che sembra tardi, ma si vede che ancora sotto questo aspetto non ci siamo”. Spiega il direttore tecnico: “L'Arezzo mi sembra che stia soffrendo troppo da angoscia di alta classifica. Invece questo momento bisogna viverlo con positività. Siamo una squadra importante, fino a due settimane fa si lottava per il primo posto e adesso che succede?”. Succede che l'Arezzo si ritrova al quarto a quattro punti dalla Cremonese che con due vittorie è tornata seconda. L'allenatore Sottili alla fine della partita ha detto che lui al secondo posto ci crede ancora. E Gemmi lo ribadisce: “Anch'io ci credo ancora al secondo posto". SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 28 FEBBRAIO 2017