Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ubi chiude tre filiali nell'Aretino: ecco dove

default_image

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Bibbiena Alta, Cortona Centro, Stia: ecco le tre filiali ex Banca Etruria, ormai del Gruppo Ubi che saranno soppresse a fine novembre. L'annuncio è stato dato lunedì 24 luglio direttamente ai dipendenti, con una lettera di Ubi che è arrivata nelle sedi delle filiali interessate dalla chiusura. A cessare l'attività saranno quindi la filiale di Bibbiena di piazza Roma, ovvero quella ubicata nella parte alta del paese, mentre in questo caso resterà attiva la vicina filiale che sorge lungo la strada Umbro-Casentinese, a Bibbiena stazione. Poi la filiale di Cortona città, quella di via Santa Margherita - la strada che porta al santuario - mentre anche in questo caso non sarà toccata la seconda filiale del territorio, quella più grande che sorge a Camucia. Infine, terza e ultima sede da chiudere, quella di Stia, l'unica nel paese, ma che potrà vantare la vicinanza della filiale di Pratovecchio. Dunque solo tre le filiali che chiuderanno nella provincia di Arezzo nell'ambito del piano di riorganizzazione attuato da Ubi. Solo tre, quindi, nella provincia di Arezzo, delle trenta filiali che comunque cesseranno l'attività nella macro area del Centro Italia coperta da Banca Etruria, tra le regioni di Toscana, Umbria, Marche, Emilia Romagna, Lazio e Abruzzo. Questione invece ancora da capire quella riguardante la ricollocazione del personale. Il tutto dovrebbe essere sciolto comunque entro l'inizio dell'autunno, quando Ubi presenterà il piano di dimensionamento e nuovi modelli di filiali, che prevedrà da inizio 2018 un maggior numero di dipendenti. SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 25 LUGLIO 2017