Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Movida, scattati i controlli. Ghinelli non torna indietro

default_image

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

I controlli anti sballo nella movida aretina sono scattati sabato 19 agosto. Accertamenti, quelli dei vigili urbani, che si muoveranno lungo la strada del buon senso. Ci sono delle (nuove) regole da rispettare che sono accompagnate anche da sanzioni, ma nessuna rigidità. Le verifiche ci saranno per tutto il mese in cui l'ordinanza anti alcol firmata dal sindaco Alessandro Ghinelli resterà in vigore. Multe e divieti sono dunque pienamente operativi e fino a meà settembre - salvo proroghe - si dovrà fare massima attenzione a quanto contenuto nelle sei pagine dell'ordinanza numero 13 che porta la data del 17 agosto 2017 e che prevede, così recita il titolo, “misure atte a disciplinare la vendita di bevande alcoliche e superalcoliche di qualsiasi gradazione per prevenire e contrastare il degrado urbano, tutelare la sicurezza urbana e l'incolumità pubblica”. A chi ha mosso critiche Ghinelli rimanda ad analoghi provvedimenti firmati dai sindaci di Roma e Bologna e non pensa ad alcuna retromarcia per quanto riguarda quello stop dall'una del mattino nella vendita di alcolici. “La proposta di slittare l'inizio del provvedimento alle 2 del mattino è stata presa in esame, ma la giunta, compatta, ha deciso di non modificare i termini dell'ordinanza. Andiamo avanti così, non cambiando di una virgola un'ordinanza che, lo ripeto, ha alla base una decisione difficile ma necessaria. Non credo poi che ci si diverta solo bevendo...” puntualizza Ghinelli riferendosi alle polemiche suscitate dal provvedimento del Comune.  SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 20 AGOSTO 2017